Finalmente ti ho incontrato. E’ stato amore a prima vista; e non fu complice il profumo acceso di primavera e il volteggiare d’angelo dei gabbiani.
Ti sognavo già da bambina e solerte tu, nelle buie notti cullavi dolcemente il mio riposo cantando una perpetua soave nenia. Quanti lunghi anni lontano da te.
Ti cercavo nel tempo che scorreva inesorabile, aspirando al tuo abbraccio infinito, al soffio del tuo respiro fra i miei capelli, alle tue sensuali carezze scivolare sinuose sul mio corpo.
Oh… come ti desideravo… come ti amavo profondamente già nei miei pensieri.
Appena i miei occhi, quel giorno di maggio, incrociarono i tuoi di un intenso blu acquamarina, senza esitazione alcuna, mi tuffai annegando e perdendomi in essi.
E subito mi hai portato in alto, a sfiorare il Cielo dove la mia estasi sublime si univa in un paradiso senza fine, in quell’avvolgente amplesso primordiale che solo tu sai donare alle tue amate creature. Per lunghi attimi hai rapito la mia anima annullando ogni mio sentimento terreno, lasciandomi toccare il divino.
E lì, ho scorto le lucenti stelle diventare preziosi diamanti e la tonda luna specchiarsi vanitosa in quel tuo immenso cobalto di zaffiri.
Ah… come ti amai, quel giorno…
Ora, oltre l’orizzonte, dove il sole in te tramonta sciogliendosi in oro, una piccola bianca vela va, e fra le ovattate spume e le ricciolute onde, ballerà dolcemente danzando nella tua musica e nei tuoi respiri.
Mio amato mare…
Con il cuore ebbro d’amore riesco a sussurrarti con tanta tenerezza:

“Il nostro inizio è un eterno senza fine…!”

nereidebruna

tumblr_ml32m6p7N91qiizbio1_500

Annunci