Montagna-spaccata

“Amore mio diletto,
sin da bambina tu coloravi i miei sogni di blu e di zaffiro.
Fantasticavo pensando a te come infinito ed eterno. E il nostro, quel giorno, anni fa, fu un incontro di due anime semplici che si cercavano dalla notte dei tempi.
Amai ardentemente la tua dolce nenia perpetua che accarezzava il mio riposo, il tuo respiro mutevole spesso divenir un canto soave, i tuoi riccioli ribelli arruffati dal vento beffardo e le tante sfumature delicate o decise che indossavi vanitoso.
Emozioni intense e lacrime gioiose, da quanto ti amai.
Ora, sono ebbra del tuo grande amore e se tu vuoi, nel blu mi perderò, e l’abbraccio che mi unisce a te, sarà per sempre, o diletto mare.”

Tua nereidebruna